Carbonato di calcio
Lavorazione carbonato di calcio
Seguici su Google Seguici su YouTube
Carbonato di calcio Carbonato di calcio Carbonato di calcio
NICEM SRL, Carbonato di calcio

Carbonato di calcio
Il carbonato di calcio realizzato dalla NICi SRL trova ampio spazio nel settore industriale manifatturiero poichè idonei per i più diversi utilizzi.

Hai bisogno di carbonato di calcio?
Richiedi subito un preventivo gratuito.

Il carbonato di calcio viene comuniente classificato come sale, ossia un composto chimico che a livello elettrico non presenta nessuna attività , quindi neutro, in cui i cationi e gli anioni si annullano vicendevolmente.
Il carbonato di calcio è un derivato dell'acido carbonico, che si ottiene combinando l'acido con l'idrossido di calcio, secondo la formula:
H2CO3 + Ca(OH)2 = CaCO3 + H2O che produce, oltre al carbonato di calcio, l'eliento di scarto che, in questo caso, è l'acqua.

Il carbonato di calcio, nella reazione sopra citata, viene a formarsi come precipitato, ossia materiale solido che si deposita sul fondo nel recipiente in cui è stata fatta avvenire la reazione. Questo è possibile perchè, una delle caratteristiche fisiche del carbonato di calcio, è l'insolubità  in acqua a tiperatura ambiente. Per recuperare il composto solido, quindi, è sufficiente evitare che la soluzione eterogenea raggiunga la tiperatura di fusione del carbonato (che è superiore agli 825 gradi) e procedere con una triplice filtrazione a freddo. Il carbonato di calcio è un sale mediamente basico, con un valore di pH pari a 10, derivante dal fatto che viene prodotto da una reazione, in cui viene coinvolto un idrossido con due gruppi ossidrili, l'idrossido di calcio. E' un sale basico, che si dimostra particolarmente reattivo a contatto con un qualsiasi acido: in presenza di una sostanza con pH inferiore a 7, infatti, la sua struttura molecolare solida si rompe e il carbonato entra in soluzione nel nuovo soluto.

Basandosi su questa definizione chimica, non tutti sarebbero in grado di riconoscere questo composto, che pure fa parte della vita quotidiana della maggior parte delle persone. Infatti, il carbonato di calcio è il composto chimico principale del cosiddetto calcare. Il calcolo della durezza delle acque, analisi che viene fatta periodicamente in tutti gli acquedotti urbani e nelle reti idriche a uso civile, nonchè in quelle industriali, viene basato sulla quantità  di carbonato di calcio disciolto in acqua. Si tratta di un normale processo chimico che va avanti da quando la Terra ha avuto origine: la calcificazione rocciosa, nella maggior parte dei casi, è, infatti, dovuta alle sedimentazioni di carbonato di calcio che, nel corso dei secoli e dei millenni, si sono accumulate. Le analisi chimiche e geologiche effettuate su alcuni dei materiali rocciosi più comuni, come il marmo, hanno dimostrato che il componente principale altri non è che il carbonato di calcio.

L'uomo ha convissuto fin dalle origini con questo composto chimico, scoprendone lentamente le caratteristiche principali che potevano essere sfruttate a suo favore. Infatti, viene spesso impiegato nell'industria tessile, ma non solo, come additivo sbiancante naturale. Nonostante un'eccessiva presenza di carbonato di calcio nell'organismo sia causa di alcuni problii di salute, tra i cui i calcoli renali, assunto in dosi minime non arreca nessun tipo di danno, perchè il corpo umano riesce a digerirlo e assorbirlo piuttosto facilmente attraverso il sistia di trasporto e depurazione renale. Anzi, ultimamente viene consigliato anche come integratore alimentare, specialmente per chi presenta carenze di calcio nelle ossa: il carbonato di calcio, infatti, è composto per il 40% da calcio in forma elientare, facilmente assorbibile dal sangue. In ambiti diversi, viene consigliato anche per chi soffre di acidità  di stomaco, perchè trattandosi di un sale basico, contrasta efficaciente gli acidi intestinali e gastrici, limitando i malesseri e i rigurgiti."